Per prima cosa mi presento. Sono un ingegnere ormai anziano ed ho passato tutta la mia vita occupandomi della progettazione e realizzazione di grandi impianti industriali in tutto il mondo. Nel mio lavoro mi sono interessato prevalentemente di energia, petrolio, gas , petrolchimica, fertilizzanti, ma, sembra strano, ho anche realizzato impianti nei settori tessile, alimentare etc. 

L'insieme di tutti questi aspetti: grandi investimenti, realizzazioni in tutto il mondo, settori critici per l'economia mondiale (petrolio, gas, carbone) ha fatto si che io sia venuto a contatto con persone di tutte le razze, religioni, ed opinioni politiche, di tutti i livelli sociali, da semplici impiegati ad alti dirigenti e capi di governo. Da tutti ho imparato qualcosa su questo nostro Mondo diventato così piccolo ed interdipendente. 

Forse, chissà, era proprio questo ciò che mi interessava da ragazzo, quando, come tutti, pensavo alla mia vita futura. Conoscere il mondo infatti, non semplicemente da turista "mordi e fuggi" , ma con l'obbiettivo di incontrare la gente, capirne le diversità e le somiglianze rispetto agli abitanti del piccolo angolo che ci è familiare  e che spesso consideriamo l'unico Mondo possibile, ci fa capire tante cose che non riusciremmo mai a percepire ascoltando i  talk show sempre più rissosi e ripetitivi, o i discorsi quasi sempre miopi dei nostri uomini politici.

 "Il mondo visto dalla Luna" è il titolo che ho dato a questo mio sito. C'è un motivo: quando in questi anni mi sono trovato a chiacchierare con amici delle varie problematiche ed interazioni ricorrenti  fra i vari Paesi, mi sono spesso sentito dire "Quando tu parli, sembra che osservi il Mondo dalla Luna". Questa descrizione mi è sempre piaciuta perché sono convinto che sia la giusta prospettiva.

Secondo me infatti, nell'osservare il Mondo, bisogna appoggiarsi su due pilastri:

  • Un'analisi neutrale, "da uomo venuto dalla Luna",  delle varie idee, interessi o posizioni in gioco, scevra da ogni pregiudizio o convinzione basata sulle proprie idee politiche, religiose, etc.
  • Un saldo convincimento della propria storia e delle radici della propria cultura, disposto però a riconoscere che essa non è "per definizione" l'unica possibile al mondo

Guardando il Mondo in questa prospettiva ci si può rendere conto che  gli esseri umani di ogni latitudine sono molto più simili fra di loro di quanto possa sembrare, e che ciascuno di noi può imparare qualcosa dagli altri, alla stesso tempo con "fierezza" ed "umiltà". 

In questo mio salotto virtuale cercherò di analizzare, senza pretesa di essere uno specialista, ma con la presunzione di essere senz'altro in  buona fede, i problemi più cadi e sensibili del nostro tempo, come pure, di tanto in tanto, i problemi eterni legati alla nostra esistenza. Parlerò quindi di energia, di inquinamento, della "mia Asia" specie di Cina e Vietnam che conosco bene ed amo, ma anche di quelli che, secondo la mia esperienza, sono i punti comuni, che lo ammettiamo o no, a tutti noi abitanti di questo Mondo.

Qualcuno potrà condividere le mie idee, altri potranno essere totalmente contrari. I commenti e le opinioni di tutti saranno i benvenuti purché espressi con pacatezza e senza gli insulti e le parolacce tipiche purtroppo del nostro tempo.

Ringrazio fin da ora chi vorrà leggermi, inizialmente un paio di volte al mese. In seguito si vedrà

 

Antonino Macrì Pellizzeri